Costellazioni

Costellazioni

“La vita di ognuno è condizionata da destini e sentimenti che non sono veramente propri e personali; anche malattie gravi, il desiderio di morte e problemi sul lavoro, possono essere dovuti a irretimenti del sistema famiglia e possono essere portati alla luce attraverso il processo di Costellazioni Familiari”. (Bert Hellinger)

 

COSTELLAZIONI FAMILIARI E SISTEMICHE

 

Cosa sono le Costellazioni Familiari e Sistemiche?

Sono un metodo di presa di coscienza di diverse problematiche del nostro Sistema Familiare che agiscono sulla nostra vita con la manifestazione anche di malesseri fisici, psichici e di varia natura.

L’obiettivo delle Costellazioni Familiari e Sistemiche è prendere coscienza dei traumi, delle esclusioni, delle violenze, delle ingiustizie e delle privazioni subite dai nostri antenati in quanto tutto questo viene trasmesso ai discendenti con il compito di risanarle e riportare equilibrio nel Sistema Familiare.

E’ una presa di coscienza del nostro inconscio personale e dei legami che agiscono con l’inconscio collettivo familiare, legami chiamati da Bert Hellinger “irretimenti” o identificazioni nascoste con altri membri della famiglia viventi o spesso scomparsi da tempo che continuano ad influire su di noi con la loro memoria emotiva, interferendo così nello svolgimento del nostro destino.

E’ così che spesso continuiamo a ripetere conflitti e malesseri nelle nostre esperienze, oppure portiamo sulle spalle pesi che non ci appartengono replicando “copioni” dei quali molto spesso non conosciamo l’origine che ci fanno vivere a nostra insaputa il tragico destino di uno o più familiari, scomparsi da tanto tempo e mai conosciuti.

“Spesso gli intrecci si estendono per diverse generazioni e si muovono su un piano arcaico della psiche che viene negato all’analisi o al pensiero razionale”. (Bert Hellinger) “Tutto quello che non risale alla coscienza, riviene sotto forma di destino”. (C.G. Jung)

 

Come si svolgono?

Viene utilizzata dal conduttore o costellatore la “messa in scena” del problema del protagonista o costellante per una sua presa di coscienza qualitativa e per mezzo di scenari improvvisati, recitati da un gruppo di partecipanti che mettono in scena il soggetto scelto dal protagonista.

 

Scritto da Maria Rita Cesetti

Operatrice: Maria Rita Cesetti